Il Magazine

Notizie dagli Emirati Arabi Uniti

Expo2020 Dubai – Leonardo sponsor del Padiglione Italia

L’azienda leader nel settore dell’aeronautica e dell’aereospaziale ha dunque deciso di essere a fianco dell’Italia nella grande avventura che partirà il 20 Ottobre 2020 e che durerà per sei mesi, consentendo ai visitatori provenienti da tutto il mondo di approfondire i temi chiave dell’Expo 2020: innovazione e sostenibiltà.

“Noi saremo in quell’avventura con la nostra trivella che trivellerà a due metri di profondità” il Pianeta Rosso, ha affermato Alessandro Profumo, il quale si augura inoltre che questa collaborazione per Expo diventi un’occasione di formazione, che consenta di avvicinare i più giovani alle materie scientifiche e tecnologiche.

Grande é anche la soddisfazione espressa dal commissario generale Glisenti per la collaborazione di Leonardo con l’Italia: “Sono lieto che Leonardo abbia deciso di collaborare con l’Italia ad Expo 2020 Dubai dato che le ricadute dell’Aerospace and Space Economy, nella quale Leonardo svolge un ruolo da protagonista e ha una posizione competitiva a livello internazionale, sono parte integrante del nostro progetto che si basa su sostenibilità, wellness e sicurezza per tutti”

Leonardo presenterà al Padiglione Italiano diverse tecnologie,  tra le quali dei prodotti relativi alle nuove frontiere nell’industria aeronautica: dagli innovativi velivoli con o senza pilota ai sistemi aeronautici integrati con un particolare focus sul rivoluzionario convertiplano AW609 .

La partecipazione di Leonardo rifletterà anche la sua expertise nell’esplorazione dello spazio così come quella nei sistemi di monitoraggio di terra e acque. Tra questi l’orologio atomico che scandisce il tempo attraverso la frequenza di risonanza di un atomo. Tutto questo in aggiunta alla trivella della missione ExoMars2020 che cercherà segni di vita sul Pianeta Rosso. Leonardo mira inoltre ad allargare e rafforzare l’esperienza partecipativa di un alto numero di giovani che visiteranno l’Esposizione Universale con finalità formative.

Il padiglione Italia sarà situato vicino ai Padiglioni di Emirati Arabi Uniti, Giappone, Stati Uniti, India e Germania, quindi in un’area di grande visibilità. In media sono attesi 28mila visistatori al giorno in media, per un totale di 5 milioni di visite nell’arco di sei mesi. In più secondo le stime del Commissario dell’Expo si attendo 200 mila visitatori italiani.

Il Padiglione utilizzerà l’architettura per una rappresentazione creativa del suo claim: “La Bellezza unisce le Persone”. Il progetto vede la partecipazione di Carlo Ratti, Italo Rota, Matteo Gatto e F&M Ingegneria.

Concepito come un Innovation Hub, il Padiglione italiano non sarà  solo un padiglione espositivo, ma anche l’ambizione di essere dimostrativo, capace quindi di rappresentare il savoir faire  italiano. Per l’Italia l’obiettivo principale della partecipazione all’Expo è quello di attrarre investimenti, per questo motivo i mesi che separano l’inizio dell’Expo 2020, sono di  fondaentale importanza per le imprese italiane che devono impegnarsi a sviluppare relazioni e generare quel valore aggiunto che sarà centrale durante i mesi dell’esposizione.

Hai una domanda?

Contattaci

I nostri recapiti

Powered by Draculapp™ © All Rights Reserved 2019